Visto per Turismo

ATTENZIONE! Per i minorenni sono necessari i documenti elencati nella sezione Cittadini minorenni“.

Sono stati inoltre segnalati, anche dopo la liberalizzazione dei visti di breve soggiorno, casi in cui sedicenti viaggiatori ucraini hanno chiesto a cittadini italiani, generalmente conosciuti via internet o social media, d’inviare loro somme di denaro per disporre di somme sufficienti per il viaggio, salvo poi interrompere i contatti dopo aver ricevuto i soldi. L’AMBASCIATA SCONSIGLIA D’INVIARE DENARO IN UCRAINA A PERSONE CHE NON SI CONOSCONO DIRETTAMENTE E DI CUI NON SI HA COMPROVATA FIDUCIA

 

1. MODULO DI RICHIESTA (ANKETA) con 2 fotografie

(a colori su sfondo bianco, 3,5×4,5cm), compilato in stampatello in ogni sua parte, preferibilmente in lingua italiana o inglese. Il richiedente deve indicare l’indirizzo del suo domicilio, un numero di telefono di contatto completo di prefisso, e firmare il modulo a pagina 3 e 4Nel caso in cui il richiedente sia minorenne il questionario deve essere firmato da uno dei genitori oppure dal titolare della patria potestàIl modulo è disponibile gratuitamente presso l’Ambasciata, presso il Centro Visti per l’Italia oppure è scaricabile dal sito dell’Ambasciata e del nostro sito.

 

2. DISPONIBILITA’ DI UN ALLOGGIO:
LETTERA D’INVITO (NUOVO MODELLO) in originale o fotocopia

(scaricabile dal seguente link):

  • https://italy-vms.com.ua/wp-content/uploads/2017/06/lettera_di_invito_-_dichiarazione_di_ospitalit_-_corretto_2016.doc

sottoscritta da un cittadino italiano o da uno straniero regolarmente residente in Italiaallegando COPIA DEL DOCUMENTO D’IDENTITA’ DELLA PERSONA INVITANTE dal quale siano chiaramente leggibili i dati personali e la firma del medesimo. Sono accettabili i seguenti documenti:

passaporto o carta d’identità di un cittadino italiano (copia);

permesso di soggiorno o carta di soggiorno in Italia di uno straniero regolarmente residente in Italia (copia).

Qualora l’indirizzo del domicilio fosse diverso da quello di domicilio della persona invitante, devono essere forniti i documenti confermanti il diritto di proprieta’ o di affitto dell’immobile messo a disposizione (in copia) con l’indicazione dell’indirizzo.

Per i famigliari ucraini è necessario presentare anche il documento confermante lo stato di parentela (certificato di matrimonio, certificato di nascita, altro) in originale e in copia.

Attenzione!

Per i famigliari stretti di cittadini italiani (residenti in Italia e non) e cittadini UE residenti in Italia documento attestante il vincolo di parentela con data non oltre i 6 mesi dalla data di presentazione della domanda.

I familiari stranieri di cittadini UE, SEE, CH (coniugi, figli o ascendenti a carico) sono esentati dal presentare documentazione relativa alla loro situazione socio-economica, ai mezzi di sostentamento, all’assicurazione sanitaria, nonche’ ai mezzi di trasporto.

Per i famigliari stretti di cittadini UE non residenti in Italia il certificato di matrimonio confermante il vincolo di parentela deve essere postillato ed emesso non oltre 6 mesi dalla data di presentazione della domanda. Il certificato di matrimonio internazionale (se tale si rilascia nel paese di residenza del cittadino UE) non richiede l’apostille ed e’ valido durante 6 mesi dalla data di rilascio.

OPPURE PRENOTAZIONE ALBERGHIERA in cui siano riportati l’indirizzo e il numero telefonico dell’albergo, la durata del soggiorno e i dati anagrafici (cognome e nome) di tutte le persone richiedenti il visto
OPPURE originale e una copia del CONTRATTO D’AFFITTO  con ricevuta di pagamento della pigione, con una copia del documento d’identità del locatore. Nel caso in cui il richiedente soggiorni anche in altri paesi dello Spazio Schengen è necessario presentare le relative prenotazioni alberghiere.

 3. OCCUPAZIONE:

• DICHIARAZIONE DEL DATORE DI LAVORO, compilata su carta intestata e completa di indirizzo, del recapito telefonico,dei dati di registrazione dell’Azienda, contenente i dati anagrafici del lavoratore, la data di assunzione, la mansione svolta, lo stipendio percepito (specificante lo stipendio mensile degli ultimi 6 mesi) e la conferma che durante il periodo di soggiorno in Italia al richiedente verra’ conservato il posto di lavoro nella suddetta azienda. La data della dichiarazione di lavoro non deve essere anteriore di un mese al giorno della presentazione dei documenti.

Per imprenditori privati:

          • originale e copia del Certificato di Registrazione,

OPPURE • dichiarazione dei redditi emessa da Ufficio Tasse degli ultimi 6 mesi (valida per un mese)

OPPURE • rendiconto dell’ultimo periodo contabile (in accordo alla tipologia dell’imposta unica dell’imprenditore privato ) con il timbro oppure con la ricevuta dall’Ufficio Tasse.

Per dipendenti di imprenditore privato:

• dichiarazione del datore di lavoro specificante lo stipendio percepito degli ultimi 6 mesi,

• copia del Certificato di Registrazione dell’imprenditore privato con il timbro dell’imprenditore stesso.

Per pensionati• originale e copia del libretto della pensione.

Per allievi e studenti: • dichiarazione rilasciata dalle istituzioni scolastiche timbrata e firmata dal Responsabile delle Struttura (se il richiedente chiede un visto durante il periodo di studi, è necessario il permesso d’assenza alle lezioni rilasciato dall’istituto di appartenenza). La dichiarazione è valida per un mese.

Per persone inoccupate• dichiarazione scritta e firmata che illustra la situazione finanziaria del richiedente. Si può integrare la dichiarazione con i documenti comprovanti (vedi p.7).

4. GARANZIE FINANZIARIE PERSONALI valide per tutto il periodo di soggiorno in Italia:

DICHIARAZIONE BANCARIA (valida per un mese) relativa al saldo del conto corrente (senza una carta) unitamente alle operazioni bancarie degli ultimi 3 mesi;

OPPURE
CARTA DI CREDITO valida all’estero (originale e copia), e originale della DICHIARAZIONE BANCARIA (valida per un mese) sullo stato del conto corrente (in qualsiasi valuta) del richiedente il visto. La dichiarazione deve contenere i dati anagrafici del richiedente, il numero della carta di credito e saldo del conto.
In caso di presentazione di una carta di credito internazionale nominativa e’ sufficiente l’estratto conto da un bancomat (valido per tre giorni) in sostituzione della dichiarazione della banca;
OPPURE
TRAVELLER’S CHEQUE in originale, in copia;
OPPURE
originale e copia della FIDEIUSSIONE BANCARIA rilasciata da enti bancari ed assicurativi operanti in Italia;
OPPURE 
DICHIARAZIONE NOTARILE DI SPONSORIZZAZIONE formalizzata da terza persona (cittadino o residente in Ucraina) con l’indicazione dei dati del viaggio indicati, nonche’ la copia del passaporto interno (pagine utilizzate) e le garanzie finanziarie della persona sponsorizzante di cui al presente punto:
•    carta di credito nominale +estratto conto dal bancomat ;
•    carta di credito (non nominale)  + dichiarazione bancaria (con nome e cognome della persona sponsorizzante, il № della carta ed il saldo del conto);
•    conto corrente: dichiarazione bancaria con il saldo del conto  + estratto conto degli ultimi 3 mesi.

Sono stati inoltre segnalati, anche dopo la liberalizzazione dei visti di breve soggiorno, casi in cui sedicenti viaggiatori ucraini hanno chiesto a cittadini italiani, generalmente conosciuti via internet o social media, d’inviare loro somme di denaro per disporre di somme sufficienti per il viaggio, salvo poi interrompere i contatti dopo aver ricevuto i soldi. L’AMBASCIATA SCONSIGLIA D’INVIARE DENARO IN UCRAINA A PERSONE CHE NON SI CONOSCONO DIRETTAMENTE E DI CUI NON SI HA COMPROVATA FIDUCIA

 5. ASSICURAZIONE MEDICA INTERNAZIONALE:

(in originale e copia) e valida per i paesi dello Spazio Schengen che copra il periodo del primo viaggio e preveda un corridoio di 15 giorni dalla data del ritorno previsto. La somma minima della copertura assicurativa è di 30.000 euro.

6. PRENOTAZIONE DEI BIGLIETTI DI ANDATA E RITORNO:

con date fisse in caso di viaggio in aereo (o in treno, o in pullman).

OPPURE nel caso in cui il viaggio sia effettuato con un mezzo di trasporto proprio è necessario presentare i seguenti documenti:

• libretto di circolazione del mezzo di trasporto in originale e in copia;

• carta verde in originale e in copia;

• patente di guida del conducente in originale e in copia;

• contratto di noleggio in originale e in copia, nel caso in cui il mezzo di trasporto sia noleggiato.

7. DOCUMENTI CONFERMANTI LO STATO SOCIO-ECONOMICO (facoltativi):

• i documenti confermanti il diritto di proprieta’ d’immobili oppure di altre fonti di reddito (in originale e copia), proprietà terriere, vitalizi ecc.

8. PASSAPORTI:

• Passaporto valido per l’estero e copia di pagine utilizzate. La validità del passaporto deve essere superiore di almeno 3 mesi rispetto alla durata del visto. Il passaporto deve avere minimo due pagine libere (per il visto ed i timbri di frontiera) e deve essere stato rilasciato da non oltre 10 anni (Art. 12 Codice Visti). I passaporti con validita’ prolungata non saranno accettati.

• Tutti gli altri passaporti validi per l’estero (con copia di tutte le pagine), nonche’ i passaporti scaduti e annullati (con copia di tutte le pagine utilizzate)

• Carta d’Identità (Passaporto interno) ucraina e copia delle pagine utilizzate.

Avvertenza:

Tutta la documentazione in lingua ucraina o in altra lingua che non sia in italiano o in inglese, ad eccezione della carta d’identità (passaporto interno), potrà essere accompagnata da una traduzione libera in italiano o inglese o, per chi lo desideri, anche eseguita da interpreti presso agenzie di servizi specializzate.

La corretta presentazione di tutti i documenti indicati non garantisce in nessun modo una obbligatorieta’ o automatismo al rilascio del visto.
La rappresentanza Diplomatica o Consolare si riserva il diritto di richiedere ulteriore documentazione
.