Lavoro subordinato

 

 

Per fare appuntamento di questo tipo di visto Vi preghiamo di inviare in precedenza la prima paggina del passaporto per l’estero al seguente indirizzo info@italyvms.com.ua  con oggetto “Confermazione di Nulla Osta”

 

Il visto per lavoro subordinato consente l’ingresso, ai fini di un soggiorno di breve o lunga durata, a tempo determinato o indeterminato, allo straniero che sia chiamato in Italia a prestare un’attivita’ lavorativa a carattere subordinato.

Tipologia di visto prevista per colf (collaboratrice familiare), badanti, stagionali, personale altamente specializzato, dirigenti, lettori universitari e professori universitari, ricercatori, traduttori, interpreti, lavoratori distaccati per addestramento, infermieri, stranieri da occupare nel settore dello spettacolo. Tale visto viene concesso previo Nulla Osta al lavoro rilasciato su richiesta del datore di lavoro. Lo Sportello Unico provvederà ad indirizzare telematicamente alla Rappresentanza Diplomatica il Nulla Osta al rilascio del visto.

Il Nulla Osta SUI non e’ previsto solo in alcuni casi: lavoratori marittimi e personale di bordo su navi da crociera, sportivi. Per quest’ultimi il visto puo’ essere rilasciato, naturalmente, sempre in presenza della dichiarazione nominativa di assenso del C.O.N.I., anche per lo svolgimento di attivita’ sportive presso societa’ dilettantistiche. Qualora lo sportivo sia minorenne, oltre all’assenso all’espatrio di chi esercita la potesta’ genitoriale, obbligatoriamente previsto per ogni tipologia di ingresso di minori nel territorio nazionale, la dichiarazione di assenso deve anche essere corredata da un’autorizzazione rilasciata dalla competente DTL (Direzione Territoriale del Lavoro).

Si avverte la gentile clientela che il Nulla Osta SUI deve essere utilizzato dal richiedente, ai fini del rilascio del visto, entro sei mesi dalla data di emissione nel caso di richieste rientrati nelle quote dei decreti flussi (art.22 e 24 del D. Lgs. 286/1998) ovvero entro quattro mesi per i casi particolari previsti dall’art.27.

1. MODULO DI RICHIESTA (ANKETA) con 2 fotografie

(a colori su sfondo bianco, 3,5×4,5cm), compilato in stampatello in ogni sua parte, preferibilmente in lingua italiana o inglese. Il richiedente deve indicare l’indirizzo del suo domicilio, un numero di telefono di contatto completo di prefisso, e firmare il modulo a pagina 3 e 4.
Il modulo è disponibile gratuitamente presso l’Ambasciata, presso il Centro Visti per l’Italia oppure è scaricabile dal sito dell’Ambasciata e del nostro sito Formulario richiesta visti tipo-C.  Formulario richiesta visti tipo D

2. Il richiedente potra’ esibire la semplice copia della comunicazione che il SUI consegna al richiedente in Italia per avvisarlo dell’avvenuto rilascio del NULLA OSTA.

3. PASSAPORTI:

• Passaporto valido per l’estero e copia di pagine utilizzate. La validità del passaporto deve essere superiore di almeno 3 mesi rispetto alla durata del visto. Il passaporto deve avere minimo due pagine libere (per il visto ed i timbri di frontiera) e deve essere stato rilasciato da non oltre 10 anni (Art. 12 Codice Visti). I passaporti con validita’ prolungata non saranno accettati.

• Tutti gli altri passaporti validi per l’estero (con copia di tutte le pagine), nonche’ i passaporti scaduti e annullati (con copia di tutte le pagine utilizzate)

• Carta d’Identità (Passaporto interno) ucraina e copia delle pagine utilizzate.

Avvertenza:

La corretta presentazione di tutti i documenti indicati non garantisce in nessun modo una obbligatorieta’ o automatismo al rilascio del visto.
La rappresentanza Diplomatica o Consolare si riserva il diritto di richiedere ulteriore documentazione
.