Visto per “TURISMO” per familiari dei cittadini UE

Documenti necessari ai fini della presentazione della domanda di un visto per “TURISMO” da parte di cittadini di paesi terzi familiari di un cittadino dell’Unione o di un cittadino di uno Stato parte dell’Accordo SEE, che esercitano il loro diritto alla libera circolazione.

1)       Coniuge;
2)       
Partner che abbia contratto con il cittadino dell’Unione Europea un’unione registrata sulla base della legislazione di uno Stato Membro, qualora la legislazione dello Stato Membro ospitante equipari l’unione registrata al matrimonio e nel rispetto delle condizioni previste dalla pertinente legislazione dello Stato Membro ospitante;
3)       
Discendenti diretti (figli, nipoti) di età inferiore ai 21 anni o maggiorenni se carico tanto del cittadino dell’Unione Europea quanto del coniuge straniero o del partner;
4) Ascendenti diretti (genitori).

Tutta la documentazione in lingua ucraina o in altra lingua che non sia in italiano o in inglese, ad eccezione della carta d’identità (passaporto interno), potrà essere accompagnata da una traduzione libera in italiano o inglese o, per chi lo desideri, anche eseguita da interpreti presso agenzie di servizi specializzate.

La medesima traduzione dei documenti (formato semplice) può essere richiesta direttamente all’interno del Centro Visti per l’Italia a Kiev e in tutte le nostre filiali.

1. MODULO DI RICHIESTA (ANKETA) con 2 fotografie

(a colori su sfondo bianco, 3,5×4,5cm), compilato in stampatello in ogni sua parte, preferibilmente in lingua italiana o inglese. Il richiedente deve indicare l’indirizzo del suo domicilio, un numero di telefono di contatto completo di prefisso, e firmare il modulo a pagina 3 e 4Nel caso in cui il richiedente sia minorenne il questionario deve essere firmato da uno dei genitori oppure dal titolare della patria potestàIl modulo è disponibile gratuitamente presso l’Ambasciata, presso il Centro Visti per l’Italia oppure è scaricabile dal sito dell’Ambasciata e del nostro sito.

 

2. DISPONIBILITA’ DI UN ALLOGGIO:

LETTERA D’INVITO (NUOVO MODELLO) in originale o fotocopia

(scaricabile dal seguente link):

  • https://italy-vms.com.ua/wp-content/uploads/2017/06/lettera_di_invito_-_dichiarazione_di_ospitalit_-_corretto_2016.doc

sottoscritta da un cittadino UE o da uno straniero familiare di un cittadino UEregolarmente residente in ItaliaallegandoCOPIA DEL DOCUMENTO D’IDENTITA’ DELLA PERSONA INVITANTEdal quale siano chiaramente leggibili i dati personali e la firma del medesimo nel quale dichiarano il legame di parentela e che il matrimonio e’ stato trascritto già nel Comune di … e che l’invitato viaggia assieme all’invitante (in alternativa anche con dimostrazione copia biglietti ) o che raggiunge quest’ultimo in Italia.

NOTA BENE! Per gli altri familiari suindicati sarà necessario dimostrare anche il legame di parentela con atti di stato civile.

Sono accettabili i seguenti documenti:

• passaporto o carta d’identità di un cittadino italiano (copia);

• passaporto o carta d’identità di uncittadino UE residente in Italia(copia);

• permesso di soggiorno o carta di soggiorno della cittadina/o straniero/a coniugata con cittadino UE e residente in Italia;

Qualora l’indirizzo del domicilio fosse diverso da quello di domicilio della persona invitante, devono essere forniti i documenti confermanti il diritto di proprieta’ o di affitto dell’immobile messo a disposizione (in copia) con l’indicazione dell’indirizzo.

Attenzione! Per i famigliari stretti di cittadini italiani (residenti in Italia e non) e cittadini UE residenti in Italia l’eventuale documento attestante il vincolo di parentela con data non oltre i 6 mesidalla data di presentazione della domanda.

I familiari stranieri di cittadini UE, SEE, CH (coniugi, figli o ascendenti a carico) sono esentati dal presentare documentazione relativa alla loro situazione socio-economica, ai mezzi di sostentamento, all’assicurazione sanitaria, nonche’ ai mezzi di trasporto.

Per i familiari stretti di cittadini UEnon residenti in Italiail certificato di matrimonio confermante il vincolo di parentela deve esserepostillatoed emesso non oltre6 mesidalla data di presentazione della domanda.
Il certificato di matrimonio internazionale(se tale si rilascia nel paese di residenza del cittadino UE) non richiede la postilla ed e’ valido durante 6 mesi dalla data di rilascio.

3. PASSAPORTI:

• Passaporto valido per l’estero e copia di pagine utilizzate. La validità del passaporto deve essere superiore di almeno 3 mesi rispetto alla durata del visto. Il passaporto deve avere minimo due pagine libere (per il visto ed i timbri di frontiera) e deve essere stato rilasciato da non oltre 10 anni (Art. 12 Codice Visti). I passaporti con validita’ prolungata non saranno accettati.

• Tutti gli altri passaporti validi per l’estero (con copia di tutte le pagine), nonche’ i passaporti scaduti e annullati (con copia di tutte le pagine utilizzate)

• Carta d’Identità (Passaporto interno) ucraina e copia delle pagine utilizzate.

Avvertenza:

Tutta la documentazione in lingua ucraina o in altra lingua che non sia in italiano o in inglese, ad eccezione della carta d’identità (passaporto interno), potrà essere accompagnata da una traduzione libera in italiano o inglese o, per chi lo desideri, anche eseguita da interpreti presso agenzie di servizi specializzate.

La corretta presentazione di tutti i documenti indicati non garantisce in nessun modo una obbligatorieta’ o automatismo al rilascio del visto.
La rappresentanza Diplomatica o Consolare si riserva il diritto di richiedere ulteriore documentazione
.