MOTIVI FAMIGLIARI (ricongiungimento familiare) cittadini minorenni

Questo tipo di visto viene concesso per il Ricongiungimento familiare al seguito dei stranieri titolari di Carta o Permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno per motivi di lavoro subordinato, lavoro autonomo, ricerca, asilo, protezione sussidiaria, studio, motivi religiosi e motivi familiari. Agli stranieri che hanno un permesso di soggiorno rilasciato in base all’art. 27 ter del Decreto Lgs. 286/1998 (ricerca), il nulla osta viene rilasciato indipendentemente dalla durata del permesso di soggiorno.

 

Per fare appuntamento di questo tipo di visto, Vi preghiamo di inviare in precedenza la prima paggina del passaporto per l’estero al seguente indirizzo: info@italyvms.com.ua

 

I RICHIEDENTI MINORENNI POSSONO CONSEGNARE I DOCUMENTI PER IL VISTO SOLO SE SONO ACCOMPAGNATI DAI GENITORI.
LA PRESENZA DEI MINORENNI DI 6 ANNI DI ETA’ O PIU’ AGLI APPUNTAMENTI E’ NECESSARIA
.

1. MODULO DI RICHIESTA (ANKETA) (per un visto tipo D) con 2 fotografie recenti

(a colori su sfondo bianco, 3,5×4,5cm), compilato in stampatello in ogni sua parte, preferibilmente in lingua italiana o inglese. Il richiedente deve indicare l’indirizzo del suo domicilio, un numero di telefono di contatto completo di prefisso, e firmare il modulo a pagina 3 e 4. Nel caso in cui il richiedente sia minorenne il questionario deve essere firmato da uno dei genitori oppure dal titolare della patria potestà.
Il modulo è disponibile gratuitamente presso l’Ambasciata, presso il Centro Visti per l’Italia oppure è scaricabile dal sito dell’Ambasciata e del nostro sito.

 

2. NULLA OSTA

emesso da non oltre 6 mesi dallo Sportello Unico per l’Immigrazione (SUI) presso la Prefettura della Provincia di residenza del cittadino straniero invitante.

3. CERTIFICATO DI NASCITA del minore (in originale e copia) apostillato con traduzione legalizzata in originale e in copia.

E’ necessario presentare la documentazione (in originale e copia) attestante eventuale cambio di cognome dei genitori se non corrispondente a quelli riportati nel certificato di nascita.

Tutti i documenti, oltre ai certificati di nascita e di morte, hanno validita’ di 6 mesi dalla data di emissione.
Il Certificato deve essere postillato, e preferibile che sia tradotto e legalizzato. Si richiede la vostra attenzione sul fatto che ai fini del rilascio del visto e sufficiente una traduzione libera dei suddetto atto senza la legalizzazione della traduzione. Tuttavia, si raccomanda ai richiedenti di far legalizzare le traduzioni, poiche’ il documento legalizzato e’indispensabile per ottenere il permesso di soggiorno in Italia.

I documenti rilasciati in Italia e quelli di modello internazionale non richiedono apostilla. I documenti rilasciati in altri paesi richiedono l’apostilla e la traduzione legalizzata nel paese di rilascio.

4. ATTO NOTARILE (in originale e copia) con l’assenso all’espatrio di genitore.

Il genitore che e’ un possessore di Nulla Osta non deve presentare l’assenso all’espatrio del minore.

L’assenso notarile all’espatrio deve essere postillato e con traduzione legalizzata.

Deve essere specificato nell’assenso che il/la minorenne va in Italia per un soggiorno permanente per ricongiungimento famigliare.

Nel caso d’assenza di uno dei genitori devono essere presentati gli altri atti di stato civile (postillati e con la traduzione legalizzata) in sostituzione dell’assenso all’espatrio di detto genitore.

- Nel caso in cui uno dei genitori sia privo della patria podestà, deve essere presentato l’originale e la copia della relativa sentenza del Tribunale (rilasciata negli ultimi 6 mesi);
- si accetta l’originale e la copia della sentenza del Tribunale (rilasciata negli ultimi 6 mesi) che riconosca la morte di uno dei genitori (Attenzione! Non si accetta la sentenza del Tribunale che dichiara uno dei genitori disperso).
- Nel caso in cui nell’atto di nascita del minore il nome del padre sia iscritto secondo quanto dichiarato dalla madre, deve essere presentato l’originale e la copia dell’estratto dal Registro Statale degli atti di stato civile emesso in base alle Codice Civile ucraino legge n.135 (rilasciato negli ultimi 6 mesi);
- Nel caso di morte di uno dei genitori deve essere presentato l’originale e la copia del certificato di morte postillato e con la traduzione legalizzata.

5. COPIA DELLE CARTE D’IDENTITA’ UCRAINA di ambedue genitori

6. PASSAPORTI:

Passaporto valido per l’estero e copia di tutte le pagine utilizzate. La validità del passaporto deve essere superiore di almeno 3 mesi rispetto alla durata del visto. Il passaporto deve avere minimo due pagine libere (per il visto ed i timbri di frontiera) e deve essere stato rilasciato da non oltre 10 anni (Art. 12 Codice Visti). I passaporti con validita’ prolungata non saranno accettati.
Tutti gli altri passaporti validi per l’estero (con copia di tutte le pagine), nonche’ i passaporti scaduti e annullati (con copia di tutte le pagine utilizzate)
Carta d’Identità (Passaporto interno) ucraina e copia delle pagine utilizzate.

Avvertenza:

Tutta la documentazione in lingua ucraina o in altra lingua che non sia in italiano o in inglese, ad eccezione della carta d’identità (passaporto interno), deve essere accompagnata da una traduzione in italiano o inglese.

 

La corretta presentazione di tutti i documenti indicati non garantisce in nessun modo una obbligatorieta’ o automatismo al rilascio del visto.
La rappresentanza Diplomatica o Consolare si riserva il diritto di richiedere ulteriore documentazione
.