Diritti consolari

AMBASCIATA D’ITALIA A KIEV

IN VIGORE DAL 1 LUGLIO DELL’ANNO 2017

PER I SOLI CITTADINI DEI SEGUENTI PAESI:
Ucraina, Federazione Russa, Georgia, Armenia, Azerbaijan.

Tipologia del visto richiesto Durata del soggiorno Tariffa/Euro Tariffa/Grivna
Transito Aeroportuale
(visto tipo “A”)
0 gg. 35 1018
Turismo, Affari, Cure mediche,
Gara Sportiva, Invito,
Lavoro autonomo,
Lavoro subordinato,
Motivi religiosi, Transito
(visti tipo “C”, Schengen)
Da 1 a 90 gg. 35 1018
Affari, Invito 90 gg, valido da 1 a 5
anni (C1…C5)
35 1018
Il visto per motivo di Studio
(tipo“D”, Nazionale)
Da 91 a 365 gg 50 1455
Cure Mediche,
Familiare al seguito,
Ricongiungimento familiare,
Lavoro autonomo,
Lavoro Subordinato,
Motivi religiosi, Reingresso,
Residenza elettiva
(visti tipo “D”, Nazionale)
Da 91 a 365 gg 116 3374

Esenzione dal pagamento dei diritti amministrativi consolari per il trattamento della domanda di visto nei casi previsti dall’accordo di facilitazione del rilascio dei visti tra l’UE e l’Ucraina.

Alcune categorie di persone sono esentate dal pagamento della tassa consolare:
a) parenti stretti – marito, moglie, figli (anche quelli in affidamento), genitori (compresi i tutori), nonni e nipoti, che visitano cittadini ucraini, che risiedono legalmente sul territorio di paesi membri UE;
b) membri di delegazioni ufficiali, che, sulla base di invito ufficiale indirizzato in Ucraina, prendono parte ad incontri, consulenze, trattative o programmi di scambio, anche in eventi internazionali che hanno luogo sul territorio di paesi membri dell’Unione Europea;
c) membri dei governi nazionali e regionali e del parlamento, delle corti costituzionali e supreme, nel caso in cui non siano del tutto esentati, dal presente accordo, dalla necessità di richiedere i1 visto;
d) scolari, studenti, ricercatori e docenti accompagnatori, che effettuano il viaggio a scopo di studio o d’istruzione;
e) invalidi e persone che li accompagnano, qualora sia necessario;
f) persone che hanno presentato documenti attestanti la necessità del viaggio per motivi umanitari, e tra questi, per cure urgenti (l’esenzione si applica anche alle persone che li accompagnano) o per partecipare ai funerali di parenti stretti o per visitare parenti stretti gravemente malati;
g) partecipanti ad eventi sportivi internazionali e persone che gli accompagnano in qualità di specialisti;
h) persone che partecipano ad eventi scientifici, culturali o artistici, compresi quelli universitari o altri programmi di scambio;
i) partecipanti a programmi di scambio ufficiali, organizzati da città gemellate e da altre entità municipali;
j) giornalisti che si recano in ltalia per motivi di lavoro e il personale tecnico che li accompagna a titolo professionale;
k) pensionati;
l) autisti che svolgono trasporti internazionali di carico e passeggeri sul territorio di paesi membri UE con mezzi di trasporto immatricolati in Ucraina;
m) membri del personale ferroviario, vagoni frigorifero e locomotive, su treni di tratte internazionali, che svolgono viaggi sul territorio dei paesi membri UE;
n) bambini di età inferiore ai 18 anni e bambini a carico, di età inferiore ai 21 anni;
o) rappresentanti di comunità religiose;
p) liberi professionisti che partecipano a fiere, conferenze, convegni, seminari internazionali o altri eventi analoghi organizzati nel territorio degli Stati membri;
q) giovani di età non superiore a venticinque anni che partecipano a seminari, conferenze e manifestazioni sportive, culturali o formative organizzate da associazioni senza scopo di lucro;
r) rappresentanti di organizzazioni della società civile che effettuano viaggi finalizzati a seguire formazioni, seminari e conferenze, anche nel quadro di programmi di scambio;
s) partecipanti a programmi ufficiali di cooperazione transfrontaliera dell’Unione europea, come ad esempio lo strumento europeo di vicinato e partenariato (ENPI). 

Altre Categorie di persone (parenti entro il II grado), ovvero i cittadini di paesi terzi familiari di un cittadino dell’Unione o di un cittadino di uno Stato parte dell’Accordo SEE, che esercitano il loro diritto alla libera circolazione  e che viaggino assieme al cittadino UE o per raggiungerlo.
1) Coniuge di cittadino;
2) Partner che abbia contratto con il cittadino dell’Unione Europea un’unione registrata sulla base della legislazione di uno Stato Membro, qualora la legislazione dello Stato Membro ospitante equipari l’unione registrata al matrimonio e nel rispetto delle condizioni previste dalla pertinente legislazione dello Stato Membro ospitante;
3) Discendenti diretti (figli, nipoti) di età inferiore ai 21 anni o maggiorenni se carico tanto del cittadino dell’Unione Europea quanto del coniuge straniero o del partner;
4) Ascendenti diretti (genitori – nonni -  fratelli o sorelle).
5) Minori adottati.

Per tutti i cittadini di quei paesi, non compresi nell’elenco di cui sopra, verranno le seguente tariffe:

Tipologia del visto richiesto Durata del soggiorno Tariffa/Euro Tariffa/Grivna
Transito Aeroportuale
(visto tipo “A”)
0 gg. 60 1746
Turismo, Affari, Cure mediche,
Gara Sportiva, Invito,
Lavoro autonomo,
Lavoro subordinato,
Motivi religiosi, Transito
(visti tipo “C”, Schengen)
Da 1 a 90 gg. 60 1746
Affari, Invito 90 gg, valido da 1 a 5
anni (C1…C5)
60 1746
Il visto per motivo di Studio
(tipo“D”, Nazionale)
Da 91 a 365 gg 50 1455
Cure Mediche,
Familiare al seguito,
Ricongiungimento familiare,
Lavoro autonomo,
Lavoro Subordinato,
Motivi religiosi, Reingresso
(visti tipo “D”, Nazionale)
Da 91 a 365 gg. 116 3374

N.B.
• La percezione consolare viene pagata in Grivna usando il rateo di cambio applicato dall’Ambasciata d’Italia e che è consultabile sul sito www.ambkiev.esteri.it oppure presso la bacheca locata vicino all’ingresso della Sezione Visti dell’Ambasciata.
• Il costo del servizio del Centro Visti VMS può essere pagato soltanto in Grivna in contanti o con carta di credito/debito. Il pagamento non è rimborsabile.
• Il prezzo del servizio può essere modificato senza preavviso.